Una banale resurrezione.

Adoro questa foto (17gennaio2020), perchè mi permette di fare una piccola omelia/lezione bifolca di fotografia grottesca; ad uso interno.
Questa è una foto ambigua?
Banale o profonda e complessa?
Un esempio di possibile manipolazione concettuale?
Insomma, l’immagine mediocre di un'alba come tante altre o una “bellissima e potente” Allegoria della Resurrezione?
E quando ho deciso di scattare la foto avevo già in mente la figura retorica o, come si fa spesso, molto spesso, ad ogni livello (e non solo per la fotografia), sono riuscito a dare profondità ad una foto superficiale con un pensiero postumo?
E chi decide "cosa è cosa"? L'autore, chi guarda o chissachi?
Le domande sono retoriche (per me), ovviamente...
E le risposte variano, ovviamente...
Ma l’adorazione è soprattutto perché lei, la foto, ha bussato alla porta della grotta, letteralmente, ed era inevitabile prenderla.

P.S.
Le piccole macchie nere sulla sinistra sono uccelli in volo mattutino...

Trip(s). Le porte della percezione.

...

 

Ablazione

Ablazione. (Update)

Leave review
Breviario illustrato di chirurgia onirica. Frames/messe in scena /dettagli...
Read More
Poesia mattutina

Una poesia mattutina.

Leave review
C’è una strada, piena di buche, che percorro dalle 6 alle 8 volte a settima...
Read More
Ablazione

Ablazione

Leave review
Questo è il primo teaser poster “ufficiale” di ABLAZIONE (titolo non ancora...
Read More
2020/2

Grotesque+Dragonetti 2020/2

Leave review
Parte di una storia intricata.
Read More
elogio delle ombre

Elogio delle ombre (2/2020)

Leave review
Le ombre rimodellano il corpo e mimetizzano l‘anima. Le ombre rivelano il ...
Read More
Noir. Religione.

Noir. Religione. Nella casa di dio.

Leave review
Noir. Religione. Nella casa di dio. Delitti. Ritratti (e Miracoli).
Read More